Intervento del nuovo Presidente SLP Paola Bolgiani Dopo Milano Paola Bolgiani

Dopo Milano

 

Il XIV Convegno Nazionale della SLP si è svolto nella splendida cornice del teatro Franco Parenti di Milano, in un'atmosfera di lavoro intenso e deciso e contemporaneamente con uno spirito di Scuola che ha animato le sessioni plenarie così come quelle simultanee. Il Convegno ha visto la partecipazione di 370 persone, un numero davvero importante per la SLP!

 Il tema scelto, Il tempo e l'atto nella pratica della psicoanalisi, che già aveva dato luogo ad un dibattito preparatorio intenso e molto partecipato, ha potuto essere sviluppato nella sua portata clinica ed etica nei diversi interventi in sala plenaria, rimarcabili per il livello di elaborazione che ci hanno offerto.

Un tema che abbiamo constatato essere al cuore di ciò che caratterizza la psicoanalisi nell'orientamento di Lacan, che ne che fa la sua specificità, e che ha suscitato l'interesse dei membri e dei partecipanti della Scuola, ma anche di molti che alla Scuola si stanno avvicinando e che sono interessati dalla psicoanalisi lacaniana.

Un tema eminentemente clinico, ma che ha potuto articolarsi in maniera straordinariamente interessante in particolare con il campo dell'arte, dove, come già diceva Freud, l'artista arriva spesso prima dello psicoanalista.

Le testimonianze di passe che abbiamo potuto ascoltare da parte dei colleghi della Scuola Una, che ci hanno generosamente offerto il loro contributo, sono state particolarmente preziose e hanno prodotto un effetto agalmatico verso l'analisi e verso la Scuola, di cui la formazione di ciascuno non può che beneficiare.

Le sale simultanee hanno accolto interventi di colleghi giovani e meno giovani, sperimentati o all'inizio della loro pratica che, tutti, hanno suscitato un autentico dibattito.

Infine, l'intervento conclusivo del Presidente dell'AMP, Miquel Bassols, ci ha fornito una prospettiva molto precisa su come l'ultimo insegnamento di Lacan ci consenta di rileggere la questione del tempo logico mettendovi al cuore il reale che orienta la pratica analitica, e dunque mettendo al cuore della Scuola un non sapere fondamentale, quello su cosa sia uno psicoanalista.

 Dell'accoglienza così come dell'ottima organizzazione, non possiamo che rinnovare i ringraziamenti alla Segreteria di Milano, nonché al Consiglio, al Direttivo e al Presidente che hanno, con queste Giornate, concluso il loro mandato.

Il nuovo Consiglio, nelle persone di Paola Bolgiani, Raffaele Calabria, Carlo De Panfilis, Giovanna Di Giovanni, Nicola Purgato e Massimo Termini, ha già avviato il suo lavoro, nominando il nuovo Direttivo, che ricordo, come annunciato al termine del Convegno, essere composto da Monica Vacca come Segretario e Anna Castallo come tesoriera, nonché la funzione di Moderatore della Lista SLP Corriere, assunta da Rosanna Tremante, e quella di direzione di Appunti, assunta da Emanuela Scattolin. A tutte loro, che hanno accolto con entusiasmo la proposta, rinnovo i più sinceri auguri di un buon lavoro.

Ricordo infine che Marco Bani, insieme a Raffaele Calabria, proseguirà per ancora un anno la funzione di responsabile del sito SLP, e Alberto Visini quella di responsabile della Biblioteca del Campo Freudiano. Anche a loro i ringraziamenti vivissimi per aver accettato di rinnovare il loro impegno.

Ed infine, mi preme ringraziare il Presidente dell'Eurofederazione di Psicoanalisi, Jean-Daniel Matet, per il sostegno e la vicinanza che, fin dalle prime battute, ha fatto sentire alla Presidente e al nuovo Consiglio, e che non mancherà di assicurare nel prosieguo del lavoro.

 

Paola Bolgiani

Dopo Milano