Appunti Speciale Maggio 2016

Nota editoriale
Carlo De Panfilis

Cari lettori,
questo numero straordinario è una guida di viaggio! Permette al visitatore di “visitare” e cogliere gli effetti dell’incontro, in Italia, con il discorso psicoanalitico freudiano e il suo orientamento verso il reale operato da Lacan partendo dalla loro localizzazione nelle tessiture culturali locali.
Mi ritrovo, ci ritroviamo da molti anni sempre stupiti dalla portata straordinaria e sovversiva che la psicoanalisi di Lacan produce nella clinica, nell’idea di uomo (di soggetto) e nella cultura. Per noi psicoanalisti questa scoperta è strumento di lavoro, fonte necessaria nella pratica di cui siamo chiamati a dare testimonianza dentro la Scuola.
Le segreterie locali sono il luogo nella e della Scuola, dove la comunità locale s’incontra e crea incontri, discute e trasmette, è uno dei luoghi della Scuola, dove si è scritta, si scrive, e si produce la storia della psicoanalisi lacaniana in Italia.
Partendo da ciò è nata in Appunti, dal 2011, la rubrica Psicoanalisi nella città, a cura delle segreterie locali, che aveva lo scopo di far conoscere meglio le caratteristiche della presenza della nostra Scuola nelle diverse realtà locali. Uno sguardo al cammino che gli psicoanalisti hanno fatto nei loro specifici contesti, le loro esperienze, gli effetti della loro pratica quotidiana nello stabilirsi di un legame culturale e sociale con la città.
Con l’ultimo numero di Appunti, appena uscito, questo lungo percorso si è concluso e lo abbiamo raccolto in questa pubblicazione. Contributi di tutte le segreterie locali della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi, una moltitudine di racconti, testimonianze personali e collettive, ricostruzione e costruzioni di annodamenti, di legami dentro la comunità analitica e nel luogo dove opera. Testimonianze diverse, che non indicano sempre le innumerevoli iniziative interne ed esterne, in intensione e in estensione che le segreterie locali della Scuola promuovono nelle varie città ma evidenziano, attraverso le molteplici sfumature, la vivacità di una comunità al lavoro. Storie di una condivisione, di un investimento in cui si rintraccia la nascita e l’esistenza della Scuola in Italia. I contributi delle segreterie locali sono effetto anche della contingenza temporale in cui il mosaico si è composto, e testimoniano l’instancabile impegno che la “meravigliosa responsabilità” di far parte della Scuola provoca.
In questo numero si possono cogliere, nel suo insieme, l’eco e le tracce della presenza della psicoanalisi lacaniana che, nel suo divenire, continua a scriversi.

Buona lettura

Appunti Speciale Maggio 2016