Nota Editoriale
La singolarità dell’essere parlante nei paradossi della trasparenza e dell’opacità del godimento
Carlo De Panfilis
Cari lettori,
questo nuovo numero di Appunti è dedicato al tema del Forum della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi, La società della trasparenza. Pubblichiamo i contributi, gli appunti e le riflessioni di psicoanalisti, di medici e di psicologi che hanno animato il dibattito preparatorio al Forum di Torino e ne sono l’espressione.
Domenico Cosenza, presidente della SLP, apre il dibattito affermando che c’è un nucleo, quello pulsionale del soggetto, in cui non è possibile giungere alla piena trasparenza.  “C’è sempre al cuore dell’essere umano un reale un punto di opacità strutturale non ulteriormente valicabile dal lavoro della simbolizzazione” come l’esperienza analitica mostra. Il discorso analitico va oltre l’ideale moderno della piena trasparenza e della ragione fine a se stessa.
Proseguendo nel dibattito Miquel Bassols, presidente dell’AMP, nota che l’esperienza analitica mostra come l’imperativo della trasparenza, così presente nella nostra epoca, alimenti l’opacità che “il godimento rende presente nell’intimità di ogni essere parlante preso nella sua irriducibile singolarità. Fino al punto di fare di tale ritorno un nuovo imperativo, non meno paradossale: godi della trasparenza stessa senza sapere niente dell’opacità che la abita!”.
 Alberto Turolla,  –  e sottolineiamo qui solo uno fra i tanti punti interessanti emersi nel dibattito – rileva che “la psicoanalisi, al di là e oltre le implicazioni politiche che non possono essere eluse, ci conduce a interrogare l’idea stessa di “visione” che la trasparenza vorrebbe sostenere, con occhi tecnologici o meno. Cosa si tratta di vedere, cosa si vuole vedere?”. La psicoanalisi coglie quanto di reale è in gioco.
I testi sono presentati in “ordine di apparizione” nel dibattito on line e scandiscono, nella loro successione, sia la complessità del tema sia gli interrogativi e le risposte possibili che la psicoanalisi, secondo il pensiero di Lacan, propone e pone in essere.
Buona lettura