Editoriale

In questo numero Alfonso Leo riflette, a partire dalla sua esperienza di un cartello sulla moda e la psicoanalisi, sugli effetti della pandemia nel mondo della moda.  Il secondo testo è una breve intervista che la rivista Quatrosmasuno ha fatto a Miquel Bassols in relazione all’iniziativa della Scuola argentina di coinvolgere i suoi nuovi membri in un lavoro che segue la logica del cartello. Da ultimo pubblichiamo un breve testo di Carlo Viganò, in cui l’autore fa un’interessante distinzione fra “cartello-Graal e cartello-poeta”.