Dell’insegnamento

n. 18 – luglio-dicembre 1995

JACQUES LACAN………………..Dell’insegnamento e i quattro discorsi
JACQUES-ALAIN MILLER…..La natura dei sembianti
MASSIMO RECALCATI………..Per una introduzione alla logica dei discorsi
DOMENICO COSENZA………..Ripensare la struttura. Ipotesi su una triplice articolazione del concetto di discorso in Lacan
DAVIDE TARIZZO………………..Nomi impropri. Lacan, Foucault e l’eclissi dell’autore

E articoli di: ANTONIO DI CIACCIA, ANGELO VILLA, ANDRÉ SOUEIX, GRAZIANO SENZOLO, ROSE-PAULE VINCIGUERRA, LUIGI COLOMBO, IGINO DOMANIN, PAOLA BOLGIANI, SERGIO CARETTO, PAOLA FRANCESCONI, ARMANDO CECCARELLI

Estratto dalla Nota editoriale

Lacan introduce “i quattro discorsi” nel suo Seminario del 1969-1970, Il rovescio della psicoanalisi.

Questi quattro discorsi affondano le loro radici in Freud stesso. Freud ricorda aver fatto suo sin dai primi tempi un vecchio adagio delle tre professioni impossibili: governare, educare e curare, Regieren, Erziehen, Kurieren. L’analisi è l’ultima arrivata e, nota Lacan, “Freud la mette nella serie per sostituzione. Le tre professioni, ammesso che si possa parlare di professioni, sono quindi Regieren, Erziehen, Analysieren, vale a dire governare, educare e analizzare. Non si può non notare la sovrapposizione di questi tre termini con quel che io preciso quest’anno come ciò che costituisce il radicale di quattro discorsi” (Seminario XVII, p. 193-4).

In questo numero de La Psicoanalisi, oltre ad altri lavori, troviamo, nella prima parte, testi di alcuni Colleghi che inquadrano i quattro discorsi nell’insegnamento di Jacques Lacan e ne mettono a fuoco la funzione e l’operatività.

Proprio per illustrare questa funzione e operatività abbiamo qui riportato il discorso conclusivo pronunciato da Lacan il 19 aprile 1970 in occasione del congresso dell’Ecole freudienne de Paris intitolato Dell’insegnamento.

Antonio Di Ciaccia