“Ho estratto questo aforisma da poche righe scritte da Lacan […]. Tutti sono folli, Lacan lo ha formulato una e una sola volta, in un testo pubblicato in una rivista allora riservata, Ornicar? Poiché io l’ho appuntato, commentato, ripetuto, questo aforisma è entrato nella nostra lingua comune, quella dell’AMP, e in quella che potremmo chiamare la nostra doxa. È diventato addirittura una sorta di slogan.”

Jacques-Alain Miller,
“Tutti sono folli”

Questo volume Scilicet, concepito in preparazione del Congresso internazionale AMP 2024, raccoglie 113 contributi scritti da psicoanalisti di tutte le Scuole AMP, mettendo in luce le molteplici sfaccettature di questo tema, che sottolineano l’attualità bruciante della clinica odierna e il dibattito alimentato dalla forma contemporanea del malessere nella civiltà.

Il volume si apre con la conferenza di J.-A. Miller che annuncia il congresso di febbraio 2024 e il suo titolo, e con il testo di Lacan del 1978, “Lacan per Vincennes!” che dice ciò che è in gioco nell’esperienza del dipartimento di psicoanalisi: “Come possiamo insegnare ciò che non può essere insegnato?”

Sommario

Prefazione, Christiane Alberti
“Tutti sono pazzi”, Jacques-Alain Miller
Lacan per Vincennes!, Jacques Lacan
Introduzione, Ligia Gorini e Gil Caroz

I. La ragione dopo Freud

Presentazione, Marcela Almanza, più uno (NEL)
Questo resto senza senso, Beatriz Gonzalez-Renou (ECF)
Perché Freud?, Carolina Rovere (EOL)
La depatologizzazione del delirio dopo Freud , Dora Pertesi (NLS)
L’insensato, Jazmín Torregiani (EOL)

II. Forclusione generalizzata

Presentazione, Roberto Cavasola, più uno (SLP)
Dalla forclusione ristretta alla forclusione generalizzato, Laura Arciniegas (NEL)
Forclusione generalizzata e intraducibile, María Eugenia Cora (EOL)
Molteplicità dei godimenti e segregazione, Neus Carbonell (NLS)
Cancel time, Jeffrey Erbe (NLS)

III. Corpo e LALINGUA

Presentazione, Ivana Bristiel, più uno (EOL)
Non c’è rapporto sessuale per i corpi parlanti, c’è lalingua, Marie-Hélène Brousse (ECF)
Compito comune, uso singolare, Fabiola Ramon (EBP)
Il sintomo fobico: coalescenza tra godimento e linguaggio, Antonia De Miguel (ELP)
Adorazione del corpo, delirio e reale, Gustavo Moreno (EOL)

IV. Il sentimento della vita

Presentazione, Carmen Cuñat, più uno (ELP)
Alla giuntura della vita, Dominique Corpelet (ECF)
Il più intimo della vita, Alejandra Loray (EOL)
La vita e senso, Mariela Vitto (NLS)
Il senti-mento della vita, Cécile Wojnarowski (ECF)

V. Modalità di supplenza e sinthomo

Presentazione, Blanca Sánchez, più uno (EOL)
Il sinthomo come supplenza, Dominique Holvoet (ECF)
Il sinthomo è un sistema, Christel Van den Eeden (NLS)
Alejandra Pizarnik: la poesia è una ferita, Claudine Foos (ELP)

VI. L’autismo del soggetto

Presentazione, Jean-Daniel Matet, plus-un (ECF)
L’autismo originario, Gustavo Slatopolsky (EOL)
L’autismo originario del soggetto, Jérôme Lecaux (ECF)
L’autismo del soggetto, dall’Uno al legame sociale, Marcia Zucchi (EBP)
Cosa sappiamo del discorso prima del linguaggio?, Sabina Serniotti (EOL)

VII. Delirio e sapere

Presentazione, Angélica Bastos, plus-un (EBP)
Il delirio generale e il suo al di là, Gabriela Camaly (EOL)
“Tutto il sapere è  delirio e il delirio è un sapere”, Liliana Aguilar (EOL)
Elaborazione delirante e esternalizzazione dell’oggetto, Blanca Cervera (ELP)
Supplire al difetto dell’universo, Aurélie Pfauwadel (ECF)

VIII. Sogno, realtà e reale

Presentazione, Sophie Marret-Maleval, più uno (ECF)
L’orientamento dato dal sogno e non dal desiderio di dormire, Debora Rabinovich (EOL)
Nulla è senza un reale, Oscar Ventura (ELP)
Se tutti sono folli, allora…, Sergio Sabbatini (SLP)
Salvare la clinica che – tra realtà e reale – si risveglia dal suo sonno, Raquel Cors Ulloa (NEL)

IX. La norma e l’anormale

Presentazione, Alberto Murta, più uno (EBP)
Dalla norme-male all’ a-normale, Victoria Horne Reinoso (ECF)
La corva a campana del normale, Nicolás Mascialino (EOL)
Al di là della norma e dell’anormale, Xavier Giner Ponce (ELP)
Resta la Scuola…, Susana Strozzi (NEL)

X. Consenso e libertà

Presentazione, Sergio Caretto, più uno (SLP)
Un margine di libertà, Silvia Salman (EOL)
Libertà, Gelindo Castellarin (SLP)
Acconsentire al proprio divenire sessuato, Inga Metreveli (NLS)
Trasmissibile e non trasmissibile, Marcia Stival (EBP)

XI. Non- credenza, credenza e certezza

Presentazione, Marina Recalde, più uno (EOL)
Crederla- crederci, Irene Dominguez (ELP)
Certezza: bussola del reale nella clinica, Fernando Casula (EBP)
Identità, tra delirio e certezza, Pascale Fari (ECF)
Un approccio all’Unglauben, Mackling Limache (NEL)

XII. Identità e identificazione

Presentazione, Maria Silvia Hanna, più uno (EBP)
Il concetto di identificazione e la modificazione della composizione dell’identità, Paula Pimenta (EBP)
Identità e identificazione. Michelangelo è “porno”?, Omar Battisti (SLP)
Alla ricerca di permanenza, Alicia Arenas (NLS)
Identificazione desagregante, Adolfo Ruiz (NEL)

XIII. Mentalità

Presentazione, Miquel Bassols, più uno (ELP)
Debilità mentale, Carlos García (NEL)
Mentalità e godimento, Daniel Cena (ELP)
Senti-mentalità, Marga Auré (ECF)

XIV. Non folli-del-tutto

Presentazione, Clara Holguín, plus-un (NEL)
Ritorno sull’erotomania femminile, Damien Guyonnet (ECF)
Nella faglia del fallo, una godiassenza, Bénédicte Jullien (ECF)
“Esse sanno di non sapere”, Anna Pigkou (NLS)
Evento di corpo e “per niente folli”, Fábio Paes Barreto (EBP)

XV. Clinica Continuista versus Clinica Discontinuista

Presentazione, Mauricio Tarrab, più uno (EOL)
Una clinica delle supplenze, Alfredo Zenoni (ECF)
La continuità del principio di piacere, María Victoria Clavijo (NEL)
Clinica Continuista, non senza trasferimento, Niraldo de Oliveira Santos (EBP)
Clinica Continuista e sintomi contemporanei, Teresa Colomer (ELP)

XVI. Il reale della malattia mentale

Presentazione, Francesca Biagi-Chai, più uno (ECF)
La malinconia e il reale, Glacy Gonzales Gorski (EBP)
Annotazioni sulla melanconia, Yves Depelsenaire (ECF)
Olofrase ◇ Debilità, Gerardo Battista (EOL)
Il reale della consistenza mentale, Ram Mandil (EBP)

XVII. Depatologizzazione

Presentazione, Silvia Baudini, più uno (EOL)
Depatologizzazione selvaggia e singolarità analitica, Daniele Maracci (SLP)
L’uomo profilato, Marie Laurent (ECF)
Tutti sono debili, Mathieu Siriot (ECF)
A favore del pathos, Silvia Ons (EOL)

XVIII. Stili e personalità

Presentazione, Jean-Louis Gault, plus-one (ECF)
La gatta di Kipling, Valeria Casali (EOL)
L’oggetto eliso, Oriana Novau Onrubia (ELP)
Essere un poema… , Romain-Pierre Renou (ECF)

XIX. Segni discreti

Presentazione, Réginald Blanchet, più uno (NLS)
Il paradigma della psicosi ordinaria, Jean Luc Monnier (ECF)
Logica discreta della diagnosi di psicosi, Alessandro Arena (SLP)
Le tre incertezze dell’adolescenza contemporanea, Valentina La Rosa (SLP)
Ode alla clinica del discreto — France Jaigu (ECF)

XX. Non è folle chi vuole

Presentazione, Philippe La Sagna, plus-un (ECF)
Vou(loi)r, Tammy Weil (NLS)
Transiziona chi vuole?, Laurent Dumoulin (ECF)
Non ha un corpo chi vuole, Carla Fernandes (EBP)
Da tutti folli alle sfumature del delirio generalizzato. Momenti di alterità, Gloria Sensi (EOL)

XXI. Scienza e Scientismo

Presentazione, Angelina Harari, più uno (EBP)
Oscurantesimo, Olena Samoylova (NLS)
Note sul soggetto folle della scienza nella contemporaneità, Celeste Viñal (EOL)
Scienza e delirio, Rogério de Andrade Barros (EBP)
“Evidenza”, significante padrone del nostro tempo, Alejandro Reinoso (NEL)

XXII. L’epoca neuronale

Presentazione, Lieve Billiet, più uno (NLS)
L’era neuronale: la sparizione dell’inconscio, Edna Elena Gómez Murillo (NEL)
Mind the gap!, Francesc Vilà (ELP)
Brainwashing, Lucas Leserre (EOL)
Chiarezza dell’immaging e opacità del reale, Omaïra Meseguer (ECF)

XXIII. Azione lacaniana in psichiatria

Introduttore, Felix Rueda, più uno (ELP)
La dignità del delirio, Virginie Leblanc-Roïc (ECF)
Il reale sfugge alle neuroscienze, Fabian Fajnwaks (ECF)
Il trasparente, l’opaco, Marisol Gutiérrez (EOL)
Declino delle psicosi – Epidemia di autismo, Patricio Álvarez Bayón (EOL)